I’ll come running

So riconoscermi un pregio, non credo sia un pregio da poco: so essere amica. So ascoltare. Anche quando una persona viene additata da tutti come poco gradevole o poco simpatica io un piccolo sforzo per capirla cerco di farlo sempre. Negli anni di bastonate ne ho prese a vagoni e le ricordo tutte, non per rancore, per dolore. Certo mi arrabbio facilmente così come facilmente passo oltre.
Penso a V. e A. che dall’università hanno proseguito il cammino con me verso Milano, in una stanza per tre, difficile sopravvivere, forse. Di sicuro il nostro legame non ha resistito e da giorni su giorni passati insieme, oggi non so che facciano e dove siano. Perché in fondo è giusto anche così, ricostruire era poco fattibile, forse non è stato abbastanza voluto da tutte.
Penso a F., che nonostante tutto mio amico poteva continuare a esserlo, ma quando in un’amicizia subentrano altri sentimenti è tutto più difficile, ci si muove come sulle uova e, a dire il vero, temo di non aver capito fino in fondo se quello che ho visto io è o no il vero F.
Penso, e molto, ad A. con il quale la discontinuità è sempre stata un ingrediente del rapporto. L’ho sempre ricercato io, nonostante i grandi silenzi, ho provato a mantenere viva l’amicizia in cui io credo ancora, lui temo di no. L’ultima volta che sono andata a Roma gliel’ho scritto, entusiasta, ma non ho mai e mai ricevuto risposta. E non lo so il perché. Mi manca, sarebbe stata la prima persona a cui avrei fatto leggere di me tra queste righe, il suo silenzio lo ha allontanato e io mi sento un’intrusa. Eppure ho sempre cercato con lui la giusta distanza, un tacito “ci sono come vuoi, quando vuoi”, un dimenticare ogni sua scomparsa e un abbraccio gioioso ogni volta che è tornato. Per la mia indole mi interrogo sulla possibilità di averlo ferito in qualche modo, ma non riesco a trovare motivo e soprattutto avrei voluto sentirlo da lui. Non per orgoglio, ma per sincerità, rispetto, affetto. Perché son io così, diretta e sincera con le persone a cui tengo, nelle cose in cui posso.
È evidente che penso anche a lei, come fatto recente e perché non mi era mai successo così. Dove la mia sincerità doveva essere una difesa per tutte e due e si è trasformata nel motivo stesso della distanza e dell’incomprensione. O in qualcos altro che non so dire o che non mi posso permettere di dire.
Vado oltre e tengo strette a me quelle persone che ci sono e continuano a esserci anche con degli alti e bassi.
Le mie fantastiche M., una strana casualità della vita mi fa contare almeno 5 amiche vere con la stessa iniziale, buffo, magari dovrei trovare un significato, invece mi godo senza domande la loro presenza, chi da anni, chi da mesi, la forza del mio sorriso passa anche da loro.
I miei amici con i quali passo molti sabato sera, che mi fanno ridere e stare bene anche quando torno con l’ennesima sconfitta, quando mi prendono in giro (me e la mia eterosessualità) per le cose che si ripetono nella mia vita. D, in particolare, che ieri mi ha commossa in una semplice frase, “in questo momento un po’ difficile prendo forza da tante cose e voi mi fate stare bene” e quel voi era un pezzetto di me e io lo avrei voluto abbracciare all’infinito senza parlare.
Le mail di domenica mattina, o di piena notte con P. con cui ci siamo visti una volta sola, con cui ci scriviamo anche facendo passare del tempo, ma è bello ritrovarsi ogni volta. Ci immagino seduti davanti a quel mare che amiamo entrambi, in qualsiasi stagione a parlare e sorridere, sorridere tanto, come quell’augurio che sempre mi fa nella chiusa delle sue mail. Non stamattina, stamattina mi ha stupita con un saluto diverso, ma forse più bello perché l’ho sentito davvero: un abbraccio forte (forte tipo forte). Sono le piccole cose di P. che mi fanno emozionare e che hanno costruito quello che abbiamo tra noi, silenzi, parole, musica e spero presto un ritrovarsi dal vivo e stringersi e sorridere tanto.
Per S. vorrei avere la certezza di continuare a esserci. Di non nasconderci niente. Lo reputo una delle persone più belle che ho conosciuto di recente e guardo quasi stupita l’evoluzione strana di un rapporto che ha (spero) ancora tanto da raccontare e vivere. Ci siamo appoggiati e consolati in momenti di delusione o di dolore vero, non ho la presunzione di pensare di conoscerlo, ma posso dire che ha saputo smuovere in me milioni di sensazioni, verso me stessa, verso chi mi era intorno. Sapere che conto per persone come lui è per me una delle cose che più hanno importanza nella vita. E se adesso scrivo qui è di sicuro merito suo.

Così.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

Confessioni di una falena

(ma prima ero un vampiro)

Sciorteils

Mi garba scrivere racconti brevi. Dove meglio di qui, che non rompo i coglioni a nessuno?

AGRUMI

Spremute acide di una viaggiatrice sentimentale

io ricomincio da me

e ora siamo in 3...

Firstime in Boston

Pensieri disgiunti in universi congiunti.

Quarchedundepegi's Blog

Just another WordPress.com weblog

Pronti per cambiare il mondo

Druid Earyn - Pronti per cambiare il mondo

spinadirosa

non avere le idee chiare è un buon inizio per la conoscenza

Willy Worka

Lavorare all'estero non è mai stato così facile

alcuni aneddoti dal mio futuro

da grande voglio fare lo scrittore americano

DEMIAN

[Io ero un parto della natura lanciato verso l'ignoto, forse verso qualcosa di nuovo o forse anche verso il nulla, lasciare che si sviluppasse dal profondo, obbedire al mio destino e far mia la sua volontà, questo era il mio compito.] Hermann Hesse

Mela Kiwi Limone

piccole pillole quotidiane

Le storie sono ovunque

E gli altri che fanno? Sono normali?

# I Feel Betta

Autobiografia culinaria

Topper Harley

Uno, nessuno e ventitrè

CULTURA SALENTINA

Rivista di pensiero e cultura meridionale

Doduck

Lo stagismo è il primo passo per la conquista del mondo.

Music For Travelers

One good thing about music, when it hits you, you feel no pain (Bob Marley)

adoraincertablog

...un messaggio in bottiglia....

Ali di Velluto

per non perderla, falla tua per sempre

il bisogno di scrivere

Scrittore è chiunque scrive

Dovesei

Come What May

SLACCESCARPATE

Calcoli di una mente intollerante alla matematica

intorno

omerico, isterico, generico, chimerico, clisterico

Prigioniera_Del_Deserto

Portate Acqua per i miei Vasi Sanguigni

intempestivoviandante's Blog

Racconti, teatro, letteratura

Willyco

in alto, senza parere

Pinocchio non c'è più

Per liberi pensatori e pensatori liberi

MM - MERIDIAN MAURA

MM - Meridian Maura, un nuovo stato mentale al di là di ogni tradizionale linea di longitudine. Dopo tutto il fuso orario è solo un'illusione.

mammagisella

Mi nascondo in un blog da mamme per dire cose anche da non mamma

settembre

(come la sabbia del mare che si appiccica alle gambe)

Milano svelata

la città svelata a chi non la conosce ....ma anche senza veli

Pirofobia

Tutte le parole che non ho detto.

Il blog di Sevy

Lancio banane al di là delle staccionate

FEDIFRAGO ®

NIHIL CONSCIRE SIBI, NULLA PALLESCERE CULPA

orearovescio

scrivere è entrare nelle ore a rovescio

m3mango

Se vieni, è il miglior apprezzamento.

A Regola d'Arte!

spazio dedicato a tutti coloro che amano o odiano l'arte

MrsBean. pensieri e vita da mrsbean.

Pensieri di una diversamente giovane. Margherita Penza.

uaresovain

u probably think this blog is about u

3... 2... 1... Clic!

E’ un’illusione che le foto si facciano con la macchina… si fanno con gli occhi, con il cuore, con la testa. (Henri Cartier-Bresson)

baciati dall'ansia

Gente con più capelli che anima.

Occhi al futuro

Viviamo il presente per costruire in esso il nostro futuro

The Moment Between Moments

I'm always looking for the perfect moment..with photography I can make it last forever

%d bloggers like this: